News

Festeggiamenti per la Giornata Mondiale della Croce Rossa Italiana

12 Maggio 2024

“Il lavoro di squadra divide i compiti e moltiplica il successo”

Dopo aver commemorato l'8 maggio la Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, per  festeggiare i 160 anni della Croce Rossa Italiana ed i 137 anni del Comitato CRI di Modena, sabato 11  maggio sono state organizzate interessanti iniziative dedicate, in vari punti del centro della nostra città.  

In apertura di questa giornata, alle ore 9.00, si è svolta la cerimonia dell'alzabandiera in piazza Roma, alla presenza del Sindaco, delle autorità e di una rappresentanza di Cadetti dell’Accademia Militare. 

L’intera giornata ha rappresentato poi un'opportunità unica per incontrare i volontari e scoprire le varie attività  in cui ogni giorno si impegnano con determinazione, capacità e preparazione.  E' stata segnata da svariate e coinvolgenti iniziative organizzate dal Comitato di Modena della Croce Rossa Italiana, con il patrocinio  del Comune di Modena che per l’occasione ha illuminato di rosso la fontana del Graziosi di Largo Garibaldi, e il Diurno di piazza Mazzini, in segno di vicinanza e sostegno alla Croce Rossa.  In questa suggestiva cornice si sono svolte varie iniziative per onorare il coraggio, la dedizione e la  passione dei volontari di Modena della Croce Rossa, che, solo nel corso del 2023, hanno messo a  disposizione del nostro territorio circa 85.000 ore di volontariato fornendo così una dimostrazione tangibile dell'impegno profuso nel supportare la comunità.  

Presso l'Auditorium, allestito per l’occasione in piazza Mazzini, è stato possibile ascoltare toccanti testimonianze dal mondo della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, con un focus sul servizio di “Restoring  Family Links”. Ogni anno migliaia di famiglie vengono separate a causa di conflitti armati, situazioni di  violenza, disastri, migrazioni o altre circostanze che richiedono una risposta umanitaria. La Croce Rossa Italiana e le altre Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, insieme al Comitato Internazionale  di Croce Rossa, operano in tutto il mondo per rintracciare i familiari e ristabilire il legame con i loro cari.  Questo impegno si traduce nella ricerca dei congiunti scomparsi, nel ristabilimento e mantenimento dei  loro contatti, nel supporto alla riunificazione e nel tentativo di chiarire la sorte dei dispersi, anche attraverso attività volte a facilitare l’identificazione dei corpi senza nome. Nel corso del pomeriggio, è stato inoltre dedicato un momento di saluto alle autorità locali e di consegna di benemerenze in riconoscimento al "tempo della gentilezza",  il cui servizio è stato prestato durante la pandemia e in situazioni di emergenza. 

Durante l'intera manifestazione, c'è stata l'opportunità di partecipare a dimostrazioni delle varie attività svolte  dalla Croce Rossa, giochi e intrattenimento per i bambini (grazie anche alla partecipazione dei Clown  della CRI), oltre alla presentazione delle attrezzature destinate alle attività di Protezione Civile. Nei  mesi scorsi abbiamo infatti lanciato una raccolta fondi, che grazie alla generosità di tanti, ci ha permesso  di dotarci di alcune attrezzature necessarie per poter operare in modo tempestivo ed efficiente in caso di  emergenza.

La giornata è proseguita con il tradizionale taglio della torta per ricordare il compleanno di Henry Dunant (Ginevra, 8/5/1828), fondatore di Croce Rossa e primo premio Nobel per la Pace.

Alle 21 con un corteo di oltre 100 volontari si è conclusa la giornata con la suggestiva fiaccolata che ha attraversato le strade della città, culminando in una declamazione finale, in piazza Grande, dei Sette Principi fondamentali della Croce Rossa.  

Media partner di questa giornata: Radio Pico che ci ha permesso e ci permetterà di raggiungere tantissime persone.

Rivivi con noi la festa nella Pagina dedicata.